Gardena Sileno: fino a 1000 m² in tutta semplicità

Presentazione
Gardena commercializza due modelli di rasaerba robot Sileno. Il Sileno “tout court” (R100Li), con il suo colore della conchiglia prevalentemente blu, è in grado di falciare fino a 1.000 m², mentre il Sileno+ (R130Li) si distingue per il colore della conchiglia prevalentemente grigio, può falciare fino a 1.300 m² e dispone di una funzione “timer adattivo” che permette di adattare la frequenza di falciatura alla velocità di crescita del prato. A parte queste differenze, i due robot sono tecnicamente identici. Esiste anche un modello superiore, R160Li, in grado di falciare fino a 1.600 m² di prato, ma non sembra ancora commercializzato in Francia al momento della scrittura.

Attrezzature e installazione
Il Sileno è il primo rasaerba in Gardena a raggiungere una capacità di falciatura di 1.000 m². Tuttavia, il suo funzionamento generale e le sue opzioni sono simili a quelle dell’entry-level R40Li che abbiamo già testato. Come la maggior parte delle falciatrici robotizzate presenti sul mercato, la R100Li utilizza un cavo perimetrale per identificare i confini dell’area da falciare. L’installazione è semplice: basta fissare il cavo elettrico (bobina da 200 m inclusa) con i picchetti in dotazione (400 unità) ad una distanza che varia a seconda della natura del bordo del prato (10 cm da un marciapiede di livello equivalente o meno di 5 cm di altezza, 30 cm da una siepe, 35 cm da un muro o altra barriera fisica), quindi collegare le sue due estremità alla stazione base, che le fornisce corrente a bassa intensità (nessun pericolo). Un modello che richiama molto il Bosch Indego, ma anche Robomow RC312 e Robomow City MC400 .

Ergonomia e utilizzo
Non c’è da sorprendersi con il Sileno, siamo su un terreno familiare in quanto questo robot offre controlli che si trovano su altri tosaerba del marchio e soprattutto sugli equivalenti Husqvarna. Un grande pulsante rosso “STOP” viene utilizzato come arresto di emergenza e apre un cofano sotto il quale si trovano diversi pulsanti associati ad uno schermo LCD. Per impostazione predefinita, lo schermo LCD visualizza varie informazioni sullo stato della falciatrice, sul livello della batteria, sulla data e l’ora, ecc. Un pulsante del menu dà accesso all’interfaccia composta da 4 icone, sotto le quali ci sono diverse opzioni di impostazione. La navigazione avviene semplicemente tramite i tasti freccia sotto lo schermo. Non potrebbe essere più semplice. È possibile modificare la programmazione per definire uno o due slot di falciatura al giorno, configurare l’installazione (zone di partenza, opzioni di tracciamento dei cavi, ecc.), modificare le opzioni di sicurezza o accedere alle impostazioni generali (data, ecc.). Una volta effettuate le impostazioni, raramente è necessario tornare al menu, poiché tutto viene poi fatto automaticamente secondo il programma orario, oppure manualmente con i due pulsanti “Start” e “Park”, per avviare rispettivamente la falciatura e comandare la falciatrice a rimanere sulla base.


La falciatura stessa funziona secondo lo stesso principio delle altre falciatrici robotizzate gardenesi. Il Sileno si muove quindi in modo casuale attraverso il campo, cambiando direzione quando incontra un ostacolo o rileva il filo perimetrale. Questo è il modo in cui funziona la maggior parte dei robot, con l’eccezione di Bosch Indego o dei modelli di fascia alta con assistenza GPS in particolare. Nonostante questa operazione molto semplice, che ha lo svantaggio di aumentare il tempo di falciatura, la falciatrice finisce per falciare l’intero prato, a condizione che le aree di partenza siano state programmate correttamente. D’altra parte, il Sileno può avere più difficoltà su terreni complessi e molto congestionati (numerosi alberi e ciuffi, molte piccole aree…). Infatti, con un unico cavo guida, è possibile definire solo un massimo di 3 zone e le impostazioni sono limitate.

Molto discreto, il Sileno può falciare senza disturbare i vicini e si può considerare di lasciarlo correre quando si gode il giardino. Abbiamo misurato un livello di rumore (rumore ambientale: 39 dB(A)) inferiore a 60 dB(A) a circa 1 m, che scende a circa 50 dB(A) a 3 m e scende a meno di 46 dB(A) sopra i 5 m. A partire da circa 10 m, il nostro fonometro non distingue più il rumore del tosaerba dal rumore ambientale, anche se è ancora udibile. Il Sileno è quindi discreto quasi quanto un Automower top di gamma come il 330X che abbiamo testato, ed è meno rumoroso di un R40Li o di un Automower 305, per esempio.

Per quanto riguarda la manutenzione, abbiamo notato con piacere che sotto il tosaerba ci sono pochissimi grumi d’erba che riducono la necessità di pulizia. La manutenzione di metà e fine stagione dovrebbe quindi essere sufficiente.

Efficienza e qualità della falciatura
Con una larghezza di taglio di 22 cm, il Sileno falcia molto più velocemente dei modelli Gardena inferiori, che sono larghi solo 17 cm. Si tratta di un po’ meno dei 24 cm di una 330X, ma è comunque più efficiente e consente di falciare aree relativamente grandi con, in linea di principio, un minor consumo di energia. Gardena consiglia di far falciare la falciatrice almeno 5 giorni alla settimana, o anche 7 giorni alla settimana se si vuole limitare un po’ di più i tempi di falciatura (per non falciare la sera o troppo presto la mattina, ad esempio). Per una superficie di 250 m², la falciatrice potrà quindi accontentarsi di falciare solo al mattino, ma per 1.000 m² il produttore annuncia il colore con la falciatura dalle 7 del mattino a mezzanotte, 7 giorni su 7. Tuttavia, queste sono solo raccomandazioni per avere un prato sempre ben tagliato in qualsiasi stagione. In pratica, è meglio regolare la frequenza di falciatura da soli in base ai risultati che si vedono, oppure optare per il Sileno+ se si desidera la gestione della frequenza di falciatura che viene regolata automaticamente in base alla velocità di crescita del prato. In ogni caso, il tempo di ricarica è molto veloce (solo 57 minuti per un’autonomia di falciatura di 50 minuti).

Per quanto riguarda i costi di gestione, se calcoliamo secondo le raccomandazioni della Gardena per 1.000 m², il Sileno dovrebbe in linea di massima falciare 9 volte al giorno – e quindi addebitare 9 volte. Ad un consumo misurato a 0,030 kWh per carica, questo rappresenta circa 0,27 kWh al giorno (circa 8 kWh/mese). Se decidiamo di falciare da marzo a ottobre (275 giorni), il consumo totale raggiunge i 74,25 kWh, ovvero circa 11 €/anno (15 cent/kWh). A meno che non si disponga di un terreno complesso, tuttavia, ci si può aspettare una frequenza di falciatura inferiore, tranne che all’inizio della stagione.

VANTAGGI

Sistema di taglio economico e silenzioso.
Buona qualità di falciatura.
Programmazione semplice, menu semplici.
Cavo di guida con gestione a 3 zone.
Falciatrice molto discreta.
Batteria accessibile.

SVANTAGGI

La stazione non protegge la falciatrice (riparo opzionale).
Un po’ troppo vicino se l’area da falciare si avvicina alla capacità massima (1.000 m²).
CONCLUSIONE
Semplice da usare, discreto e relativamente economico nell’uso, il Sileno è ideale per campi semplici che non richiedono la creazione di molte aree di falciatura. Sebbene condividano la stessa piattaforma della Husqvarna Automower, le falciatrici Sileno hanno meno opzioni. Tuttavia, essi conservano le principali qualità dei modelli di questo rinomato produttore, che li rendono anche una scommessa sicura.

Gardena 15005-47 Robot Tagliaerba...
  • Sensorcut system: falciatura senza aloni e uniforme da diverse direzioni,...
  • Funzionamento indipendente dalle intemperie: il robot tosaerba taglia anche...
  • Easypassage: guida il robot anche attraverso corridoi stretti
  • Menu semplice: tramite il display lcd integrato
  • Contenuto della confezione: 1 x gardena sileno city, 150 m cavo di...