McCulloch Rob R600, un piccolo, semplice e conveniente tosaerba

Presentazione
La serie McCulloch Rob è composta da tre robot (R600, R800 e R1000) in grado di falciare aree fino a 600, 800 e 1000 m² rispettivamente. Sono tutti basati sulla stessa base, ma l’R800 e l’R1000 hanno più opzioni di falciatura, compresa la gestione multizona.

Attrezzature e installazione
Il McCulloch Rob R600 si distingue dagli altri robot rasaerba per il suo look. Niente verde, grigio o bianco, qui i codici colore del marchio sono adottati su questa piccola falciatrice (60 x 44 x 26 cm per 7 kg). Quindi abbiamo diritto a un bel vestito nero con tocchi di giallo che gli conferiscono un lato un po’ futuristico e non sgradevole. In ogni caso, la qualità delle plastiche sembra sufficiente per non tradire troppo velocemente il posizionamento iniziale del robot, similmente ai modelli x, d e d.

E se parliamo degli altri due marchi del gruppo Husqvarna, non è un caso. Dopotutto, il Rob R600 si basa esattamente sulle stesse basi degli Autofalciatrici Husqvarna Serie 300, come l’Automower 305 da noi testato, o la Serie R Gardena, come l’R40Li anch’essa testata nelle nostre colonne. Questo è rassicurante, poiché questa architettura di robot è ben nota ai rivenditori e, naturalmente, ai nostri ingegneri.

In altre parole, siamo su un terreno familiare, il che non ci ha impedito di rilanciare una serie completa di test. Prove che in questo caso erano limitate dal numero di opzioni disponibili sulla R600, in quanto questo rasaerba robot è volutamente limitato e adatto solo per semplici prati monoblocco. Non essendo possibile stabilire dei punti di partenza, dovremo ricorrere ai modelli superiori (R800 e R1000) per beneficiare di una vera gestione multizona. L’R600 può eventualmente operare su più zone, ma poi bisogna metterlo manualmente, il che è un po’ contrario allo spirito della falciatura automatizzata.

Per l’installazione del Rob R600 non c’è quindi molto da configurare, a parte i giorni e gli orari di falciatura. È semplicemente necessario, come per quasi tutte le falciatrici robotizzate presenti sul mercato, installare un cavo perimetrale per delimitare l’area da falciare. Questo può essere molto semplice da fare se il prato non è troppo accidentato o disordinato, ma può anche essere complicato se il prato non è troppo accidentato o disordinato, e può richiedere l’aiuto di un professionista.

Ergonomia e utilizzo
L’interfaccia del Rob R600 si basa su uno schermo LCD monocromatico retroilluminato blu con pulsanti e tastiera numerica. Abbastanza per un apparecchio di questo tipo con poche impostazioni.

Il pannello di controllo è protetto da un coperchio, purtroppo non evita la polvere. Sopra lo schermo, una rotella permette di regolare l’altezza di taglio.
Il pannello di controllo è protetto da un coperchio, ma purtroppo non è a prova di polvere. Sopra lo schermo, l’altezza di taglio può essere regolata con una rotella.

La prima dà accesso al timer per scegliere gli orari (2 fasce orarie possibili) e i giorni di falciatura; la seconda riguarda le opzioni di sicurezza; l’ultima include le impostazioni generali (data, lingua, ecc.).

Per quanto riguarda l’inquinamento acustico, l’R600 sta andando bene e non supera i 60 dB(A) per una misura a un metro di distanza. Un livello di rumore che scende rapidamente sotto i 50 dB(A) oltre i 5 m. Dopo 10 m, a meno che i ramoscelli non siano sparsi sul prato o l’altezza di taglio sia stata bruscamente ridotta, la falciatrice diventa più discreta. Si può quindi considerare la falciatura di notte, purché non ci siano vicini di casa o addirittura le proprie finestre nelle immediate vicinanze del prato. D’altra parte, non abbiamo notato il fischio che ci aveva dato tanto fastidio sull’Automower 305.

Efficienza e qualità di falciatura

Come la maggior parte delle falciatrici robotizzate, la McCulloch R600 opera secondo un collaudato principio di falciatura casuale. Anche se a prima vista può non sembrare efficiente, fornisce comunque risultati soddisfacenti. Ci vuole un po’ di tempo prima che il robot si muova, ma il principio di funzionamento della falciatura automatizzata comporta una falciatura molto frequente, quasi quotidiana. Il rasaerba robot falcia come un rasaerba pacciamante, tagliando solo pochi millimetri ad ogni passaggio, che evita di dover raccogliere l’erba che scompare molto rapidamente tra i fili d’erba, in questo diretto concorrente di Gardena Sileno, Bosch Indego e Viking iMow MI 632 PC.

Con una larghezza di taglio stretta di soli 17 cm, il Rob R600 ha bisogno di tempo per attraversare un prato di diverse centinaia di metri quadrati. McCulloch segnala una velocità di 43 m² falciati all’ora, rispetto ai 50 m²/h del Rob R800 e ai 48 m²/h dell’R1000. Ciò è in linea con le nostre scoperte sul campo, poiché la nostra piccola area di prova di 250 m² non è stata completamente falciata dopo una lunga giornata di falciatura (dalle 8.00 alle 19.00, ovvero circa 5 cicli). Tuttavia, secondo il produttore, il tempo di funzionamento giornaliero della falciatrice (carichi inclusi) per 200 m² è di 4,5 ore al giorno (ad es. dalle 12:00 alle 16:30), in base alla velocità di falciatura per m². Questo perché è la frequenza dei passaggi che assicura la falciatura su tutta l’area. Non ha senso cercare di falciare l’intera area in un tempo minimo se poi si lascia la falciatrice inattiva per diversi giorni – il che sarebbe controproducente con la falciatura mulching.

Tuttavia, fate attenzione alle aree più grandi, poiché se volete falciare 600 m², che è la massima capacità di falciatura di questo Rob R600, allora secondo McCulloch, dovrete lasciarlo attivo 7 giorni su 7 per 13,5 ore al giorno (dalle 7 del mattino alle 20.30, per esempio), o aumentare la fascia oraria se volete ridurre il numero di giorni di falciatura (evitare i fine settimana, per esempio). L’R800 e l’R1000 richiederanno altre 12 ore di attività per la stessa area, e l’R800 e l’R1000 giustificano la loro maggiore capacità di falciatura con aggiustamenti più completi. È quindi meglio mantenere un margine di sicurezza e scegliere un modello superiore se si dispone di un prato che flirta con la massima capacità di falciatura del robot – a meno che, naturalmente, non si sia infastiditi da un’alta frequenza di falciatura.

PRO

Funzionamento semplice e automatizzato.
Buon sistema di falciatura.
Piccolo e discreto.
Economico e facile da cambiare le lame.
Pratico cavo guida.
Batteria accessibile.
Consumo di energia zero in modalità eco quando è parcheggiata e carica.

CONTRO

Mancanza di impostazioni.
Larghezza di taglio stretta.
La stazione non protegge la falciatrice dalle intemperie e deve essere installata sul perimetro.
CONCLUSIONE
Facile da usare grazie ai suoi controlli automatici, Rob R600 è discreto e fa quello che ci si aspetta da lui se il prato non è troppo complesso. Tuttavia, mancano le impostazioni per falciare efficacemente giardini più grandi e multizona. Pertanto, se le vostre aree di falciatura non sono abbastanza chiare o troppo isolate l’una dall’altra, dovreste scegliere i modelli superiori.

McCulloch Rob R600 Tosaerba Senza...
  • Robot tosaerba Rob.
  • Un prato curato + più tempo libero grazie a ROB!
  • I nuovi modelli di robot tosaerba McCulloch assumano i fastidiosi lavori di...
  • Il robot tosaerba McCulloch Rob supera pendenze fino al 25% senza sforzo....
  • la stazione di ricarica. Un cavo di limitazione facile da posare mostra al...